Ultima modifica: 10 maggio 2017

Dematerializzazione

Il termine dematerializzazione indica il progressivo incremento della gestione documentale informatizzata – all’interno delle strutture amministrative pubbliche e private – e la conseguente sostituzione dei supporti tradizionali della documentazione amministrativa in favore del documento informatico, a cui la normativa statale, fin dal 1997 riconosce pieno valore giuridico.

Ai fini di una evoluzione della gestione dell’attività amministrativa pubblica verso una effettiva PA Digitale, la dematerializzazione della documentazione prodotta dalla Pubblica Amministrazione, assume un ruolo la cui centralità è resa evidente dal fatto di essere compresa tra gli obiettivi del Piano e-Government 2012.

La dematerializzazione costituisce una delle linee di azione più significative per la riduzione della spesa pubblica, in termini sia di risparmi diretti (carta, spazi, ecc.), sia di risparmi indiretti (tempo, efficienza, ecc.) ed è uno dei temi centrali del Codice dell’Amministrazione Digitale (Decreto Legislativo 7 marzo 2005 n. 82)

COMUNICAZIONE MINISTERO

27/09/2013 – Comunicazione con il MIUR via Posta Elettronica Certificata > leggi

COMUNICAZIONE DELL’UFFICIO

08/08/2013 – Dematerializzazione – Disposizioni applicative > leggi

 




Link vai su