Ultima modifica: 4 ottobre 2017

Aggiornamento dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti Anno Scolastico 2017/2018

19 Set 2017 – 00:00a27 Ott 2017 – 00:00

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Ufficio Statistica e Studi

Prot.: AOODGCASIS2224
Roma, 19 set 2017

Ai Dirigenti/Coordinatori scolastici delle istituzioni scolastiche statali e non statali
e, p.c. Agli Uffici Scolastici per Ambito Territoriale e Direzioni Generali Regionali
Al Sovrintendente Scolastico per la Regione Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Trento
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola delle località ladine di Bolzano
Ai Referenti Regionali e Provinciali dell’Anagrafe degli studenti

Oggetto: Anno Scolastico 2017/2018 – Aggiornamento dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, come di consueto, prendono avvio le attività di aggiornamento dell’Anagrafe Nazionale Studenti per le scuole, statali e paritarie, dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado, compresi i percorsi di secondo livello.

Al fine di effettuare una corretta trasmissione dei dati, oltre alle ormai consolidate funzioni, sono state introdotte, da quest’anno, alcune novità a cui occorre prestare attenzione.

Una prima novità riguarda il consolidamento dei dati dell’anno scolastico precedente: le scuole hanno a disposizione un cruscotto riepilogativo delle informazioni presenti al SIDI (frequenze e dati di scrutinio) e riferite all’anno scolastico 2016/2017, per verificarne la relativa completezza e correttezza.

Solo a seguito di questa operazione di consolidamento è possibile trasmettere i dati di frequenza per l’anno scolastico in corso.

Il consolidamento viene effettuato utilizzando la nuova funzione “Consolidamento frequenze a.s.”.

Ove necessario è possibile annullare il consolidamento effettuato per apportare le opportune modifiche sulla frequenza dell’a.s. 2016/17; tale operazione può essere effettuata solo nel caso in cui non siano state trasmesse le frequenze dell’a.s. 2017/18.

Un’altra novità riguarda la modalità di inserimento degli alunni che si avvalgono dell’istruzione parentale: a tal fine è stato introdotto un nuovo stato in aggiunta a quelli di “frequentante”, “trasferito” e “interruzione di frequenza”.

Si ricorda che è compito della scuola a cui viene rilasciata la dichiarazione di responsabilità provvedere all’inserimento dell’istruzione parentale.

Le funzioni di aggiornamento dei dati sulle frequenze vengono pertanto rese disponibili sul SIDI (“Avvio anno scolastico”) in data odierna e fino al 27 ottobre 2017.

Come per il passato, la modalità di comunicazione dei dati prevede due fasi:

  • Fase A – da effettuare esclusivamente sul SIDI – con la quale si definisce la struttura di base dell’Anagrafe.

In questa fase andranno inserite le seguenti informazioni strutturali:

  • sedi, sezioni, tempo scuola, giorni apertura settimanale per la scuola dell’infanzia; o sedi, classi e tempo scuola per la scuola primaria;
  • sedi, classi, tempo scuola, indirizzo e piani di studio, per le scuole secondarie di I grado;
  • sedi, classi, indirizzi e quadri orari per le scuole secondarie di II grado.

In questo caso si ricorda che sia gli indirizzi sia i quadri orari vanno verificati (se già utilizzati nello scorso anno) e/o definiti nell’area “Gestione anno scolastico”. Si rende noto, inoltre, che i quadri orari validi per l’anno in corso sono stati integrati con le nuove classi di concorso (per ulteriori dettagli è disponibile una guida specifica nell’area dei procedimenti amministrativi).

Si fa presente che è fondamentale, ai fini di una corretta e completa compilazione del quadro orario, inserire in modo puntuale i dati e informazioni richieste relativamente alla metodologia CLIL.

  • Fase B di comunicazione dei dati legati alle frequenze.

In questa fase le scuole comunicano i dati legati alla frequenza dell’alunno (dati anagrafici e posizione scolastica).

A tale scopo occorre prima effettuare la scelta della modalità di trasmissione dei dati attraverso la funzione Scelta modalità operativa (disponibile nell’area Utilità del menu), tra le due modalità operative, esclusive tra loro:

  • inserimento tramite le funzioni SIDI;
  • invio flusso da pacchetto locale di fornitore certificato.
  • Utilizzo funzioni SIDI

Le scuole che operano direttamente sul SIDI comunicano le frequenze utilizzando la funzione di “Shift” che consente lo scorrimento delle posizioni dei singoli alunni dall’anno scolastico 2016/17 all’anno scolastico 2017/18.

  • Invio informazioni da pacchetto locale

Le scuole che utilizzano un pacchetto locale, prima dell’invio del flusso relativo alla frequenza degli alunni, devono assicurarsi che le informazioni su sedi, classi, indirizzi/tempo scuola, piani di studio (per le scuole secondarie di I grado) e quadri orari (per le scuole secondarie di II grado), inserite al SIDI nella fase A, siano state già correttamente recepite dai propri sistemi locali. A tal fine devono essere utilizzati gli appositi servizi di sincronizzazione disponibili sul pacchetto locale.

Qualsiasi modifica dei dati riferiti alla struttura di base (sedi, classi, indirizzi…) effettuata sul SIDI implica sempre una successiva sincronizzazione affinché le basi dati su SIDI e su pacchetto locale siano allineate. Ciò garantisce che la trasmissione del flusso di frequenza avvenga con esito positivo.

Il completamento di tutte le attività di avvio deve essere dichiarato tramite la funzione “Chiusura attività di avvio”, inserendo il segno di spunta per ogni singola voce.

Gestione ordinaria dell’Anagrafe

Dopo aver effettuato la chiusura delle attività di avvio si passa alla gestione ordinaria dell’Anagrafe.

Ciascuna istituzione scolastica deve provvedere a mantenere puntualmente aggiornate le posizioni scolastiche dei propri alunni, registrando tempestivamente ogni evento (nuovi ingressi, trasferimenti, ritiri, abbandoni).

A partire dal 15 ottobre è possibile, per le scuole secondarie di I e II grado, indicare i progetti svolti dal singolo studente e le certificazioni acquisite (ad esempio certificazioni linguistiche, informatiche, ecc.) durante l’anno scolastico.

Infine, il dirigente scolastico ha a disposizione un nuovo strumento, presente nel menu di Anagrafe, riepilogativo delle attività di anagrafe di propria competenza, per verificare la completezza e correttezza dei dati comunicati dalla scuola.

Nell’area dei Procedimenti Amministrativi è inoltre disponibile una Guida Operativa con la descrizione di tutte le attività.

Per eventuali chiarimenti può essere contattato l’Ufficio Statistica e Studi, mentre per problemi tecnici dell’applicazione è disponibile il numero verde del gestore del sistema informativo 800903080.

Il Direttore Generale
Gianna Barbieri
Firmato digitalmente ai sensi del c.d. Codice dell’Amministrazione digitale e norme ad esso connesse




Link vai su