Ultima modifica: 31 Luglio 2019
HOME > Circolari ATP RC > UO3 > Personale ATA Assistenti…

Personale ATA Assistenti Amministrativi a.s. 2019/20: copertura posti DSGA – domanda inclusione graduatorie

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria – Direzione Generale
Ufficio VI – Ambito Territoriale di Reggio Calabria
Via Sant’Anna II° tronco, località Spirito Santo – 89128 Reggio Calabria
e-mail: usp.rc@istruzione.it – Posta Elettronica Certificata: usprc@postacert.istruzione.it

Prot.: AOOUSPRC7638
Reggio Calabria, 31 lug 2019

AVVISO

Graduatoria provinciale Assistenti Amministrativi per la copertura dei posti vacanti e/o disponibili di Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi – a.s.2019/2020 – ai sensi dell’art. 14 dell’ipotesi di CCNI concernente le utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA, per l’a.s.2018/2019, e dell’art. 10 dell’ipotesi di C.I.R. del 02/07/2019

L’art. 14 dell’ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA, sottoscritto, per l’anno scolastico 2019/2020, in data 12 giugno 2019, prevede che i posti vacanti e/o disponibili del profilo professionale di direttore dei servizi generali e amministrativi, non assegnati a mezzo di contratti di lavoro a tempo determinato fino al termine dell’anno scolastico, a causa dell’esaurimento della graduatoria permanente di cui all’articolo 7 del decreto ministeriale 146/2000, sono ricoperti dagli assistenti amministrativi titolari e/o in servizio nella medesima istituzione scolastica, beneficiari della seconda posizione economica di cui all’articolo 2 della sequenza contrattuale 25 luglio 2008, le cui modalità attuative sono regolamentate dall’Accordo nazionale 12 marzo 2009.

In subordine, ma sempreché il personale della stessa scuola si dichiari disponibile, il medesimo dirigente provvede mediante incarico ad assistente amministrativo, da conferire ai sensi dell’articolo 47 del C.C.N.L. 29 novembre 2007. In tale fattispecie sono da includere i beneficiari della prima posizione economica di cui all’articolo 2 della succitata sequenza contrattuale.

In via esclusivamente residuale, è prevista la copertura dei posti rimasti ancora vacanti e/o disponibili per tutto l’anno scolastico mediante provvedimento di utilizzazione di personale appartenente ai profili professionali di responsabile amministrativo ovvero di assistente amministrativo di altra scuola della medesima provincia.

Tanto premesso, questo Ufficio procederà alla compilazione di una graduatoria provinciale dalla quale attingere per eventuali conferimenti di incarichi di sostituzione dei D.S.G.A., secondo le modalità di cui sopra e, giusto quanto previsto dall’art. 10 dell’ipotesi di CIR per le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente educativo e ATA per l’anno scolastico 2019/2020, sottoscritto in data 02 luglio 2019.

Inoltre, ai sensi del comma 8 del sopra citato art. 14 dell’Ipotesi di CCNI, nell’ambito dell’ordine delle operazioni di cui trattasi e secondo l’ordine di priorità previsto al comma 6 dello stesso art. 14, l’inserimento nella graduatoria per la mobilità professionale dall’area “B” all’area “D”, formulata ai sensi del C.C.N.I. 3 dicembre 2009, costituisce titolo di precedenza per il conferimento degli incarichi in parola.

Pertanto, la predetta graduatoria, compilata secondo le indicazioni di cui al suddetto art.10 dell’ipotesi di CIR, sarà costituita da tre fasce:

FASCIA A

Nella fascia A saranno inseriti gli assistenti amministrativi in possesso della 2^ posizione economica che abbiano prestato servizio, come DSGA, e saranno graduati attraverso il solo servizio effettivo prestato in qualità di DSGA. La valutazione sarà effettuata attribuendo un punto per ogni mese di servizio effettivo prestato, o frazione superiore a 15 giorni, per anno scolastico.

FASCIA B

Nella fascia B saranno inseriti gli assistenti amministrativi in possesso della 2^ posizione economica.

FASCIA C

Nella fascia C saranno inseriti tutti gli altri assistenti amministrativi non in possesso della 2^ posizione economica, ma con titolo di studio non inferiore al diploma di maturità, anche quadriennale.

Nelle fasce B, e C, i candidati saranno graduati sulla base di titoli culturali in possesso e del servizio prestato.

Titoli culturali:

Diploma di maturità (2 punti); Laurea triennale generica (3 punti); Laurea triennale specifica (4 punti); Laurea magistrale o vecchio ordinamento generica (5 punti); Laurea magistrale o vecchio ordinamento in giurisprudenza, in scienze politiche sociali e amministrative, in economia e commercio e titoli equipollenti (8 punti).

In caso di possesso di Laurea triennale (specifica e non) e di Laurea magistrale o vecchio ordinamento (specifica e non) si valuta solo la laurea superiore, cioè la Laurea magistrale o vecchio ordinamento (specifico e non)

Servizio prestato:

da DSGA (1 punto per ogni mese), da assistente amministrativo (0,50 per ogni mese);

Definita la graduatoria provinciale, qualora vi siano sedi disponibili, le eventuali nomine verranno effettuate nel seguente ordine:

Personale inserito nella fascia a)

Personale inserito nella fascia b)

Personale inserito nella fascia c)

Il personale interessato dovrà compilare il modulo allegato alla presente e trasmetterlo a mezzo P.E.O. per il tramite dell’Istituzione Scolastica, esclusivamente all’indirizzo usp.rc@istruzione.it, entro e non oltre le ore 13,00 del 17 agosto 2019.

Sono esclusi dalla possibilità di fare domanda gli assistenti amministrativi che formalmente abbiano rifiutato di svolgere il suddetto incarico nella scuola di titolarità e quelli che, nell’anno scolastico 2018/2019 dopo aver accettato l’incarico, anche in altra scuola diversa da quella di titolarità, abbiano rinunciato allo stesso, fatta eccezione per coloro che abbiano rifiutato e/o rinunciato all’incarico per comprovati motivi di salute.

A tale fine il Dirigente Scolastico della scuola di attuale titolarità, dovrà attestare quanto anzi detto.

Si anticipa sin d’ora che non verranno prese in considerazione istanze pervenute oltre i termini, né istanze trasmesse in maniera non conforme a quanto sopra indicato con riferimento alle modalità di trasmissione e al modello da utilizzare.

Si evidenzia che quanto dichiarato nel Modello A, ha valore di autodichiarazione resa sotto la propria personale responsabilità, con facoltà dell’Amministrazione di effettuare controlli sulle dichiarazioni rese dagli aspiranti ai sensi dell’art.71 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

Il Dirigente
Maurizio PISCITELLI
Documento firmato digitalmente ai sensi del c.d. Codice
dell’Amministrazione digitale e normativa connessa




Link vai su