Ultima modifica: 31 marzo 2017

Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I e II grado – a.s. 2017/18: organico di sostegno – indicazioni operative

In attesa delle determinazioni di competenza del Ministero dell’Istruzione, in ordine alla definizione delle dotazioni organiche del personale docente per l’a.s.2017/18, al fine di poter efficacemente organizzare le attività di spettanza di quest’Ufficio, con specifico riferimento all’organico di SOSTEGNO, si forniscono le seguenti indicazioni operative. Continua a leggere Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I e II grado – a.s. 2017/18: organico di sostegno – indicazioni operative

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria – Direzione Generale
Ufficio VI – Ambito Territoriale di Reggio Calabria
Via Sant’Anna II° tronco, località Spirito Santo – 89128 Reggio Calabria
e-mail: usp.rc@istruzione.it – Posta Elettronica Certificata: usprc@postacert.istruzione.it

 

Prot. AOOUSPRC4451
Reggio Calabria, 31  marzo 2017

 

Ai Dirigenti Scolastici delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado

e al Convitto Nazionale  

della provincia di Reggio Calabria

 

Oggetto: Organico di SOSTEGNO della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado –  a.s. 2017/18.

In attesa delle determinazioni di competenza del Ministero dell’Istruzione, in ordine alla definizione delle dotazioni organiche del  personale docente per l’a.s.2017/18,  al fine di poter efficacemente organizzare le attività di spettanza di quest’Ufficio, con specifico riferimento all’organico di SOSTEGNO, si forniscono le seguenti indicazioni operative.

 

SOSTEGNO (PER TUTTI GLI ORDINI E GRADI DI ISTRUZIONE)

Per l’accertamento dello stato di handicap, la certificazione cui deve farsi esclusivo riferimento è la seguente:

  • il verbale della Commissione medica di cui all’art. 4 della legge 104/92 dove risulti indicato che il soggetto è persona handicappata ai sensi dell’art.3 della stessa legge, con specifico riferimento al comma 1 ovvero al comma 3 (eventuale situazione di gravità).

Si evidenzia, in proposito, che:

  1. eventuali certificatid. provvisori ovvero rilasciati, ai sensi dell’art. 2, comma 5 del D.L. 27 agosto 1993, n. 324, convertito con modificazioni dalla legge 27 ottobre 1993, n. 423, da un medico specialista nella patologia denunciata, in servizio presso l’azienda sanitaria locale (ora provinciale) da cui è assistito l’interessato, nel caso in cui la commissione medica non si sia pronunciata entro quarantacinque giorni dalla presentazione della domanda, non sono spendibili ai fini di cui trattasi. Ciò in quanto per espressa previsione di legge, gli stessi sono rilasciati ai soli fini previsti dall’art. 33 della legge 104/92, ovvero per fruire dei permessi e beneficiare delle agevolazioni di cui alla norma appena citata.
  2. ai sensi dell’art. 94, comma 3 della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (legge finanziaria 2003), le persone con sindrome di Down, su richiesta corredata da presentazione del cariotipo, sono dichiarate, dalle competenti commissioni insediate presso le aziende sanitarie o dal proprio medico di base, in situazione di gravità ex art. 3, comma 3, legge 104/92, ed esentate da ulteriori visite e controlli.
  • il verbale di accertamento dei collegi istituiti presso le Aziende Sanitarie (art. 35, comma 7, legge 289/2002 e art. 2, comma 1, P.C.M. n. 185 del 23 febbraio 2006).
  • La diagnosi funzionale dell’alunno redatta dall’Unità multi-disciplinare prevista dall’art. 3, comma 2, del DPR 24.02.1994 e dall’art.2, comma 3, del D.P.C.M. 23 febbraio 2006, n. 185.

La documentazione di cui sopra deve essere rinnovata in caso di scadenze e/o rivedibilità espressamente indicate nelle certificazioni medesime. In presenza di verbali prossimi alla scadenza o al termine di rivedibilità è compito dell’Istituzione Scolastica invitare i genitori ad accertare con ogni urgenza se l’Ente competente abbia dato avvio all’accertamento di rivedibilità dell’alunno. Copia della documentazione eventualmente acquisita dall’INPS dovrà essere assunta dalla scuola che dovrà, altresì, avere cura di richiedere ai genitori l’immediata presentazione della certificazione resa all’esito dell’accertamento in argomento.

  • Il Profilo dinamico funzionale (P.D.F.), che, ai sensi dell’art. 12, comma 8, legge 104/92 e art. 4, comma 4, D.P.R. del 24/2/1994, deve essere aggiornato a conclusione della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, della secondaria di I grado e durante il corso della secondaria di II grado.

Si rammenta, inoltre, che le SS.LL. sono direttamente  responsabili della procedura da seguire di propria competenza, nonché della richiesta dei posti e delle ore di sostegno. In particolare, si evidenzia che la richiesta e l’istituzione di posti con rapporto insegnanti/alunni 1/1, è condizionata alla presentazione della certificazione di cui all’art. 3, comma 3, legge 104/92.

Si confida dunque nella massima attenzione sugli adempimenti posti in essere dalle SS.LL.

Al riguardo, appare opportuno ribadire che per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (D.S.A.), la legge 8 ottobre 2010, n.170, prevede che all’interno della scuola vengano attivate misure di supporto sul piano educativo e didattico, per come enunciate nell’art. 5 della stessa legge. Si tratta di interventi di natura pedagogica e non specialistica, per la cui attuazione non necessitano insegnanti specializzati. Pertanto, gli alunni con certificazioni attestanti unicamente D.S.A. non vanno censiti tra quelli per i quali si chiedono posti/ore di sostegno.

 

Rilevazione alunni disabili

La rilevazione dei dati degli alunni disabili, preliminare per le operazioni di determinazione delle risorse di sostegno per l’organico dell’a.s. 2017/2018, si effettuerà, per mezzo di apposito programma inviato a tutte le Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado, dall’indirizzo di posta elettronica primariarc@gmail.com su casella di posta elettronica istituzionale.

Rispetto alle modalità operative, si allega apposito manuale confidando nella attenta lettura al fine di una corretta e completa trasmissione dei dati richiesti.

In particolare si invitano i Dirigenti Scolastici alla massima attenzione nel:

  • corretto inserimento di dati e trasmissione della documentazione necessaria da cui dipenderanno le dotazioni di sostegno;
  • puntuale controllo e adeguamento nel sistema dei dati relativi all’Istituto;
  • corretto inserimento della documentazione richiesta.

Tali documentazioni dovranno essere scannerizzate e caricate nella cartella “SCUOLA_Allegati”, come allegati, mantenendo una bassa risoluzione del documento al fine di contenere la dimensione dei files.

Completata la fase di inserimento dati e documenti le SS.LL. dovranno copiare l’intera cartella “SCUOLA” su supporto elettronico (CD o PEN DRIVE) e consegnare – entro il 10 aprile 2017 –  presso questo Ufficio – I piano stanza n. 2 unitamente al report dei dati inseriti debitamente firmato dal Dirigente scolastico.

I supporti contenenti la cartella “SCUOLA” e relative sottocartelle con dati e documentazione degli alunni disabili, dovranno essere consegnati in plico chiuso con su riportato il nome dell’Istituzione scolastica e la dicitura “ORGANICO DI SOSTEGNO A.S.17/18 – DATI SENSIBILI”; nello stesso plico le SS.LL. avranno cura di inserire la stampa firmata del documento excel appositamente generato.

La sottocartella “SCUOLA_Allegati” relativa ai documenti degli alunni dovranno necessariamente contenere copia in formato elettronico della seguente documentazione:

  • certificazione rilasciata dalla A.S.P./INPS di competenza  a seguito degli appositi accertamenti collegiali;
  • diagnosi funzionale;
  • profilo dinamico-funzionale;
  • piano educativo individualizzato (P.E.I. anno in corso).

Si fa presente che in assenza di anche uno dei documenti sopra elencati non potrà essere assegnata alcuna risorsa di sostegno, con conseguente responsabilità delle SS.LL. sulla mancata assegnazione del sostegno per gli alunni disabili.

Eventuale documentazione relativa ad alunni disabili pervenuta alle Istituzioni scolastiche dopo la data del 10 aprile 2017, NON dovrà essere trasmessa  in alcun caso allo scrivente Ufficio, bensì conservata agli atti della scuola fino a che l’Ufficio non avrà impartito nuove indicazioni in merito. Ciò si rende necessario, al fine di un ordinato e corretto svolgimento delle operazioni di cui trattasi.

Nel segnalare l’importanza di un sollecito e attento adempimento di quanto richiesto, ai fini dell’assegnazione delle ore di sostegno, e ringraziare per la consueta e fattiva collaborazione, si raccomanda il rispetto dei termini e delle modalità sopra indicati.

 

Il Dirigente
Mirella NAPPA
Firmato digitalmente ai sensi del c.d. Codice dell’Amministrazione digitale e norme ad esso connesse

 

Unità Operativa n. 3 Settori II – III – IV

Responsabile U.O. 3 : Maria Angela TASSONE 

Responsabile Settore III: Pasquale Consolato SCUNCIA

Responsabile Settore IV : Giovanna CAMINITI

Allegati




Link vai su